\\ Home Page : Articolo : Stampa
"I Lunatici" al Mulino di Amleto
Di Simona (del 08/01/2010 @ 11:21:29, in Letture e spettacoli, letto 1642 volte)

“La vita già vola da sé.
La credono un sogno e non lo è;
ha i tuoi occhi, i tuoi gesti, la tua bocca, i tuoi passi”.

"La Nube di Oort. Transiti di nuovo teatro" si conclude con un fuori programma davvero speciale. Da venerdì 8 a domenica 10 gennaio alle 21.15 il Mulino di Amleto di Rimini ospiterà “I Lunatici” portato in scena dai 14 attori della compagnia Banyanteatro Lab. La regia è di Marco Bianchini - attore riminese noto anche per alcune piccole perle del teatro nato in Romagna come “L’ultimo sarto” - che insieme a Roberto Peruzzi ha ideato questo lavoro tratto da “Il poema dei lunatici” di Ermanno Cavazzoni, romanzo che a sua volta ispirò “La voce della luna” di Federico Fellini.
“Quando ho visto La voce della luna di Fellini mi è piaciuto così tanto da andare a cercare il libro da cui era tratto – racconta Marco Bianchini – A quel punto è nato dentro di me il desiderio di portare questa storia a teatro. Trasformare un romanzo in testo teatrale non è certo facile, così quando andavamo in crisi con il libro ci rifacevamo al film, da cui alla fine abbiamo attinto alcune atmosfere”.
La storia narra le vicende di Ivo Santini, un uomo che ad un certo punto della sua esistenza sente un richiamo costante e irresistibile provenire dai pozzi persi nelle campagne della pianura padana. Nel tentativo di seguire le voci che lo chiamano, comincia la ricerca di “quelli che son naufragati” o forse la ricerca di se stesso con il proposito di ritrovare “un maestro che si doveva sposare perché non ne poteva più di tutto l’umido che aveva in casa”. Entra così in un mondo popolato da figure che l’odierna ragione comune definirebbe borderline in un’oscillazione continua tra realtà e sogno dove tutto si manifesta in una luce diversa da quella che illumina quotidianamente le nostra vita. A interpretare questi personaggi ci sono Marco Moretti, Lara Balducci, Maria Teresa Lifonti, Emanuela Neri, Marco Bianchini, Sara Galli, Marco Lunedei, Alessandro Buresta, Riccardo Benghi, Luca Ravaglia, Roberto Peruzzi, Nazario Giordano, Filippo Molari, Francesca Sancisi e Paolo Dolci.
Questa storia porta in sé il tema universale della ricerca di qualcosa di più vero, qualcosa in grado di andare al di là delle illusioni, come se il mondo fosse altro rispetto a ciò che ogni giorno vediamo. Protagonista di questa storia sospesa tra sogno e realtà è appunto Ivo Santini – interpretato da Marco Moretti – un uomo scostante, che cerca qualcosa di profondo e diverso, un altro punto di vista forse. Roberto Peruzzi, ideatore e aiuto regista definisce questo personaggio come “Teseo spettatore e impersonale, che non trova il gomitolo nel labirinto della città invisibile”.
Una ricerca profonda che si concretizza in vicende ricche di poesia ma anche di comicità, grazie a un linguaggio quanto mai attuale.
“Cavazzoni, in diverse interviste, accosta le vicende narrate alla scienza dell’osservazione degli insetti – spiega Roberto Peruzzi - Non a torto, anche il buffo linguaggio che il testo teatrale rispetta, fa scattare la molla comica tarando sulla differenza di potenziale; cercando di catalogare i discorsi dei matti evoca il buffo. Umorismo padano, linguisticamente frutto anche di giochi di inversione, salti sulla linearità sintattica del discorso, ma anche inciucio tra italiano parlato sopra una dizione antropologicamente padana, quella dei nostri genitori che stiamo continuando, per intendersi filogeneticamente”.


La Compagnia Banyanteatro Lab in I Lunatici
tratto da “Il poema dei lunatici” di Ermanno Cavazzoni.
Ideazione Marco Bianchini, Roberto Peruzzi.
Regia Marco Bianchini.
Collaborazione alla regia Roberto Peruzzi. Scenografie Mauro Dall’onda.
Luci e Suoni Antonio Vanzolini.
Con Marco Moretti, Lara Balducci, Maria Teresa Lifonti, Emanuela Neri, Marco Bianchini, Sara Galli, Marco Lunedei, Alessandro Buresta, Riccardo Benghi, Luca Ravaglia, Roberto Peruzzi, Nazario Giordano, Filippo Molari, Francesca Sancisi, Paolo Dolci
Info e prenotazioni Mulino di Amleto, via del Castoro 7 (zona Grotta Rossa) Rimini
tel. 0541.752056 – info@banyanteatro.com