\\ Home Page : Articolo : Stampa
Gioele Dix e il suo "Sogno di una notte di mezza estate"
Di Simona (del 22/02/2012 @ 12:55:26, in Letture e spettacoli, letto 11927 volte)

 

 Questa sera andrò a teatro con la giovanissima redazione di Flying.

Andremo a vedere “Sogno di una  notte di mezza estate”, la commedia di Shakespeare nella versione diretta da Gioele Dix, con alcuni attori comici di Zelig e i Musica Nuda, duo composto da Petra Magoni (voce) e Ferruccio Spinetti (contrabbasso), che suoneranno e canteranno dal vivo.

Gioele Dix ha rispettato la storia originale restituendole quella connotazione comica che inizialmente aveva, ma sia l’ambientazione – il locale di una periferia post industriale – sia i ritmi, il linguaggio, saranno contemporanei.

Insomma, sulla carta sembra davvero un’ottima occasione per avvicinare i ragazzi a Shakespeare, per far conoscere le sue storie nel luogo per il quale erano state pensate (il palcoscenico), per ascoltare le sue parole nella modalità in cui dovevano arrivare al pubblico (interpretate da attori) e per far scoprire che commedie e tragedie del Bardo non sono solo eterne ma anche molto attuali, e godibili.

Vedremo come andrà e cosa ne penseranno i ragazzi, che non mancheranno di recensire lo spettacolo (la recensione la trovate qui, nda).

E a chi trova profano questo connubio tra Shakespeare e Zelig dedico le parole di Gioele Dix:

“In 25 anni di teatro, avrò visto 10 diverse versioni di Sogno di una notte di mezza estate. Nessuna comica. Eppure, quando Shakespeare portava in scena questo testo, il pubblico si sbellicava. Abbiamo seguito la linea del Bardo. Anche se oggi sembra che far ridere sia una colpa” (intervista di Alessandro Carli, per San Marino Fixing).


"Sogno di una notte di mezza estate" andrà in scena stasera, mercoledì 22 febbraio, alle 21.15 al Teatro Nuovo di San Marino.

Per info e prenotazioni www.sanmarinoteatro.sm