\\ Home Page : Articolo : Stampa
Penelope e le altre
Di Simona (del 16/01/2011 @ 13:05:42, in Laboratori e Incontri, letto 1590 volte)

“Le sentite? Le sentite queste voci? Voci che vengono da lontano e parlano al presente.
Sentite le preghiere di Penelope? Aspetta il suo Ulisse. Lo aspetta mentre le stagioni scivolano davanti alla finestra. Mentre le amiche la prendono in giro. Mentre nessuno crede più che lui ritornerà. Sentite la sua voce. La voce di una donna costretta a scoprirsi forte, nel profondo di una solitudine, di una speranza, che solo lei conosce.
Ma ascoltate!
Ascoltate le voci delle due sorelle. La bella Polissena, che ride e fa innamorare. La dura Cassandra, che vuole solo potere. Sentite il loro grido d’aiuto. Il desiderio d’amore della seduttrice. La paura della donna che vede al di là dell’oggi ma non verrà mai creduta. Guardate le due figlie di una stessa anima dividersi e ritrovarsi.
Ma silenzio. Rimanete in silenzio ancora un istante e sentirete una ninna nanna. Un bambino dal futuro poderoso riposa tra le braccia di Teti. La grandezza di Achille è già lì, mentre sua madre lo culla, lo cresce, lo prepara a essere un dio. Mentre la Società impietosa la deride, la condanna, in attesa di un suo fatale errore.
Ma ascoltate…”
Simona B. Lenic

Prossima replica di Nato da donna al teatro Astra di Bellaria, sabato 22 gennaio ore 21.

Spettacolo ideato e diretto da Stefania Succitti.
In scena Julia Alimasi (Polissena), Lara Balducci (la Società), io (Teti), Emanuela Neri (Cassandra) e Stefania Succitti (Penelope).
Video e Tecnico Audio Maurizio Vettraino. Disegno luci Antonio Vanzolini.
Testi di Stefania Succitti. Il testo di “Teti” è scritto da me medesima, Simona B. Lenic ; - )

Info e prenotazioni
Teatro Astra 339.4355515 (dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 20) - info@teatroastrabim.it