Immagine
 copertina... di Admin
 
"
Il resto vi verrà chiaro lungo il cammino – aggiunse in fretta il vecchio – Leon, ricordati che il Cuore ama, non condanna. Matt, la Mente sa fare giuste domande ma raramente trova buone risposte. Joshua, la Fantasia non deve mai dimenticare la realtà. E tu Sfaira, tu sarai l’unica in grado di comprendermi”.

Setalux
"
 
\\ Home Page
Benvenuto nel blog di Simona B. Lenic

WebLog
 
Di Simona (del 21/02/2017 @ 17:32:11, in Letture e spettacoli, letto 89 volte)

"Uno come tanti. Omaggio a Pinocchio"
Spettacolo teatrale liberamente ispirato al libro di Collodi.
Venerdì 3 e sabato 4 marzo 2017, ore 21
Mulino di Amleto, Rimini

FOGLIO DI SALA 
Prendi uno come tanti, chiamalo Pinocchio, e fai di tutto per renderlo un uomo.
Insegnagli a camminare per le strade del mondo e lascialo scappare, perché per lui tu sei un inutile Geppetto.
Lascia che si rifugi sulla giostra "della normalità", e che corra via, in braccio a un impostore esperto, lusinghiero come un Gatto, ingegnoso come una Volpe.
E spera che una Fata si faccia di carne e ossa, solo per aiutarlo.
E spera che ci sia sempre quella coscienza fastidiosa come un Grillo a non lasciarlo in pace.
Spera, Geppetto.
Spera, uomo.
Spera...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 14/02/2017 @ 18:24:07, in I miei articoli su Fixing, letto 96 volte)

È nello sguardo che risiede la potenza del paesaggio.
Quando la giovane Lucy Honeychurch incontra il bizzarro George Emerson in una piccola pensione di Firenze, il suo sguardo non aveva mai scorto qualcosa di più di prudenti emozioni, curiosità accennate, un intimo amore per la musica e intere pianure di conformismo, rinvigorito dall’Inghilterra di inizio Novecento. Nessun orizzonte a disposizione. Nessun panorama. Nemmeno i proprietari della pensione Bertolini gliene danno uno...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 27/01/2017 @ 10:05:29, in I miei articoli su Fixing, letto 183 volte)

Niente buoni propositi di inizio anno: una volta dichiarati sembra che tutto remi contro la loro realizzazione e hanno la spiacevole tendenza a trasformarsi in macigni sulle spalle. Ma guardandosi intorno, e rovistando nell’armadio della propria quotidianità e del proprio spirito di sopravvivenza, si può intuire che cosa potrebbe andare di moda in questo nuovo anno.
Si potrebbe partire con l’allegria. Mark Twain suggerisce un metodo infallibile per raggiungerla: “Il miglior modo per stare allegri è cercare di rallegrare qualcun altro”. Del resto anche Hemingway stima chi la possiede...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 23/12/2016 @ 20:06:46, in I miei articoli su Fixing, letto 130 volte)

Le strade avvolgono il mondo. Sono così numerose da sembrare infinite, eppure ognuna di loro porta da qualche parte. Sentieri che sfumano nei boschi, tangenziali che legano città, gallerie che portano alla fine dei monti.
Ci sono strade che conducono a realizzare i propri desideri, e ci svelano che la soddisfazione più grande non è nella concretizzazione di un sogno ma nei passi fatti per raggiungerlo.
Alcune avventure dell’esistenza ti spingono ad attraversare vie che mai avresti pensato di esplorare...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 30/10/2016 @ 17:31:41, in I miei articoli su Fixing, letto 222 volte)

Ogni bandiera è un simbolo. È un’appartenenza. La bandiera di un Paese rappresenta il valore di chi ha combattuto per unire un popolo sotto quei colori. Racchiude la forza di chi ha dato la vita per conquistare possibilità oggi date per scontate. E anche chi è inconsapevole, anche chi è in disaccordo, è figlio delle vicende che il drappo della propria nazione racconta.
C’è poi una bandiera più personale, più intima, incolore e impalpabile come solo un’idea riesce a essere. Non è vero che il patriottismo è morto, spesso ha solo cambiato indirizzo: dalla propria Patria alla propria opinione...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 25/10/2016 @ 17:34:15, in I miei articoli su Fixing, letto 324 volte)

Possiamo vincere una partita, ricevere congratulazioni, qualche complimento e a volte avere addirittura ragione. Ma non c’è niente di più accattivante che costruire qualcosa. Architetti della nostra esistenza, progettiamo il nostro caos ed edifichiamo le giornate a disposizione...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 22/10/2016 @ 16:46:33, in I miei articoli su Fixing, letto 264 volte)

Cicerone ci insegna che “Non solo per noi stessi siamo nati”.
Per il solo fatto di essere al mondo insieme ad altre persone, una sottile e intricata rete di diritti e doveri ricopre la nostra strada. Se troppi sono i doveri e scarsi i diritti, la rete si farà spessa, si aggrapperà alle nostre caviglie, costringendoci a trascinare i passi, sempre più pesanti e stanchi. Se si pretendono i diritti e si ignorano i doveri, i fili della rete diventano così affilati, così poco visibili da farci inciampare nei nostri stessi piedi. Ma se la trama dei diritti e l’ordito dei doveri si intreccia in un sapiente equilibrio, quella rete non è più una trappola, diventa una rete di sicurezza nelle acrobazie dell’esistenza...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 18/10/2016 @ 16:43:07, in I miei articoli su Fixing, letto 179 volte)

Capita a volte che in qualche parte del mondo si formi una folla. Tante persone una accanto all’altra che si muovono all’unisono senza quasi guardarsi in faccia, tutti concentrati a far funzionare la loro realtà, ignari dell’universo che li circonda. E c’è sempre un momento in cui da questa folla si alza un braccio, ad indicare qualcosa...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 02/08/2016 @ 16:36:08, in I miei articoli su Fixing, letto 384 volte)
Nella “Divina commedia” Dante ci insegna che la meta del viaggio è il paradiso, ma il punto di partenza è l’inferno. Per affrontarlo ci vuole un poeta che accompagni i nostri passi. Non un valoroso condottiero, non un vecchio saggio vissuto di teorie e concetti, ma l’anima gentile di chi racconta la vita in versi. Qualcuno che sappia spiegare all’uomo il senso di tanto dolore e tormento, aiutandolo a non lasciarsi travolgere, né dal giudizio di condanna sugli obbrobri del mondo né dalla pietà per destini ormai senza scampo. Secondo Roberto Benigni, “Dante ci invita a guardare in alto, ma ci spinge anche a vedere quanto siamo schifosi”. Le anime dei dannati sfilano sotto gli occhi del lettore, che si ritrova a camminare in un corridoio di specchi. E ogni specchio riflette parti di sé che mai si ammetterà di avere. Si svelano con violenza e infinita poesia le mille sfaccettature dell’anima, che è una ma contiene in sé interi mondi...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 02/05/2016 @ 10:36:07, in I miei articoli su Fixing, letto 274 volte)

C’è un paese in ognuno di noi. Il paese in cui nasci. Quello da cui scappi. Quello che ti accoglie. Il paese che tieni dentro di te, ovunque ti porti il tuo vagabondare.
Non è solo casa. È il luogo in cui camminando per strada riconosci te stesso...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 14/04/2016 @ 10:39:30, in I miei articoli su Fixing, letto 494 volte)

 

E a un tratto l’uomo si alzò in volo. I dodici secondi dei fratelli Wright - non durò più a lungo il viaggio del primo aeroplano della storia - rivoluzionò il tempo e lo spazio. Dodici secondi è la durata di tre salti con la corda, di una camminata intorno al tavolo. Dodici secondi sono un piccolo nulla. Ma se quei dodici secondi li passi in aria, a quaranta metri di altezza, portato da ali che fino a quel momento erano prerogativa assoluta degli uccelli, allora non stai vivendo il tempo di un lungo sbadiglio, stai entrando nella storia...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 02/04/2016 @ 10:33:12, in I miei articoli su Fixing, letto 522 volte)



Quale sarà la tua parte su questo palcoscenico?
Prendi il mondo.
Prendi la tua vita.
Afferra che sia il più grande spettacolo che sia mai stato portato in scena dall’inizio dei tempi.
Accetta di essere l’attore principale. Ma non l’unico.
Accetta di essere il protagonista. Ma non il regista...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 07/03/2016 @ 18:24:11, in I miei articoli su Fixing, letto 759 volte)

Ci sono donne che occupano un piccolo spazio nel mondo. Uno spazio nascosto e discreto. Non è l’apparenza ma la profondità il metro che guida i loro passi. Profondamente agiscono, nelle profondità toccano questa terra, fino a nutrire e reggere alberi dai tronchi solidi e dalle chiome vigorose. Sono le gentili radici dell’uomo e di ciò che di bello risiede nella vita, ma può capitare di passar loro di fianco senza nemmeno notarle, perché la sbadataggine è negli occhi di chi non vuol vedere...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 07/01/2016 @ 21:41:37, in I miei articoli su Fixing, letto 328 volte)

Li hanno attraversati in un delirio di droga e giovinezza, lungo una strada che Jack Kerouac ha reso leggenda. Fitzgerald li ha fatti calpestare da ballerini di jazz dai cuori stravaganti e dalle speranze ormai appassite. Perché esistono gli Stati Uniti reali, quelli che puoi scoprire prendendo un aereo e un po’ di tempo. E ci sono gli Stati Uniti immaginati, quelli di chi resta a casa, e li indovina guardando un film, sfogliando un giornale o aprendo un libro...

Continua a leggere...

 
Di Simona (del 28/12/2015 @ 21:22:39, in I miei articoli su Fixing, letto 404 volte)

Non c’è una voce uguale all’altra. E ci sono tanti strumenti che improvvisano musica lungo le strade del mondo. Tutti suonano in modo diverso. Ma tutti possono trovare una stessa armonia. A Quinnipack ognuno ha la sua nota. Te la insegna il signor Pekisch. Con un po’ di impegno tu la imparerai. E quella nota sarà tua per tutta la vita. Perché a Quinnipack suona un peculiare strumento, l’umanofono: un organo che invece delle canne utilizza le persone. Ogni bocca è una nota. Tutti insieme sono musica. Nel mondo raccontato da Alessandro Baricco in “Castelli di rabbia”, il venerdì sera il signor Pekisch accorda il suo singolare strumento. Non lo accorda con le mani. Non utilizza un diapason. Accorda gli uomini con le parole. Spiega che ognuno ha la sua nota dentro di sé, e può riconoscerla tra mille...

Continua a leggere...

 

Ci sono 131 persone collegate

Bookmark and Share


< maggio 2012 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Breve bio (1)
Diario (18)
Flying on line (13)
I miei articoli su Fixing (103)
Laboratori e Incontri (34)
Letture e spettacoli (20)
Progetti per le scuole (3)
Setalux e i suoi protagonisti (7)
Taccuino ripieno (1)
un po' di rassegna stampa... (8)

Catalogati per mese:
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017

Gli interventi più letti

Ultimi commenti:
Mi piace molto il tu...
09/02/2017 @ 07:05:18
Di Omar Vulpinari
Un piacevole impegna...
10/11/2016 @ 08:13:50
Di Moorow
Bello Simo! Mi sento...
01/06/2016 @ 19:56:02
Di Naty

Simona B. Lenic
Simona B. Lenic
Crea il tuo badge

diventa fan di Simona Lenic

Titolo
copertina (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!





27/02/2017 @ 19:05:08
script eseguito in 47 ms