Immagine
 copertina... di Admin
 
"
Il resto vi verrà chiaro lungo il cammino – aggiunse in fretta il vecchio – Leon, ricordati che il Cuore ama, non condanna. Matt, la Mente sa fare giuste domande ma raramente trova buone risposte. Joshua, la Fantasia non deve mai dimenticare la realtà. E tu Sfaira, tu sarai l’unica in grado di comprendermi”.

Setalux
"
 
\\ Home Page : Articolo
Come il marmo
Di Simona (del 10/07/2017 @ 16:29:23, in I miei articoli su Fixing, letto 6 volte)

Scolpire.
Prendere un materiale inerte, fermo, per poi lavorarlo, scartarlo, fino a dargli una forma piena di vitalità, di movimento, di idee.
È l’artista, la vita che gli scorre nelle mani, a tirare fuori da un blocco di marmo la grazia e la meraviglia di un’opera d’arte.
Succede nella scultura.
Succede nel cuore dell’uomo.
Scolpire è il gesto che l’esistenza, la quotidianità, compie sugli esseri umani.
Sono le esperienze che levigano l’uomo. Sono gli incontri a smussarne gli spigoli.
“Ho visto un angelo nel marmo - spiegava Michelangelo Buonarroti - E ho scolpito fino a liberarlo”.
Per quanto coriaceo, il marmo non è più duro dello strato di abitudini e personalissime convinzioni che abita il nostro essere. Per scovare, sotto tonnellate di vizi e pregiudizi, le grandi potenzialità che possediamo, lo scalpello ha bisogno di prendere un’energica rincorsa. Ed è per questo che la vita di tutti i giorni ci mette davanti a situazioni poderose e al limite dell’assurdo, come le menti e le mani dei grandi artisti.
I giorni levigano, arrotondano, addolciscono, ma solo chi si lascia scolpire.
Le parole - ascoltate, pronunciate, pensate - soffiano la vita, in meandri invisibili agli occhi.
La vita incide il marmo, lo spacca e lo definisce, e il suo scalpello sono le persone che vengono messe sulla nostra strada. Che siano le persone che amiamo, che siano quelle che non sopportiamo, sono loro a lasciare un’incisione - più o meno profonda - nella nostra roccia. Perché la vita, come l’arte, non è un’esperienza da eremiti.
Implica una partecipazione.
Implica condividere quel poco che si ha. E no, non è semplice come buttare in un cappello sdrucito quei due spiccioli che avanzano nelle tasche. Condividere significa guardare in faccia la realtà, non lasciarsi sopraffare, e portare avanti i propri principi, agire secondo quei principi, anche quando non conviene. Anche quando è scomodo. Anche quando sembrerebbe più confortante rinchiudersi in un presuntuoso silenzio.
Ma come scrive lo scultore Arnaldo Pomodoro, “Credo che l’artista non possa chiudersi in una torre d’avorio e anzi debba essere coinvolto e proiettato nella società: è un problema etico che ho sempre sentito”. È un problema umano, non solo artistico.

Simona Bisacchi, da Fixing

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
 
Nessun commento trovato.

Testo (max 1000 caratteri)
Nome
e-Mail / Link


Inserire il codice AntiSpam This Is CAPTCHA Image


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

Ci sono 34 persone collegate

Bookmark and Share


< agosto 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Breve bio (1)
Diario (18)
Flying on line (13)
I miei articoli su Fixing (109)
Laboratori e Incontri (34)
Letture e spettacoli (20)
Progetti per le scuole (3)
Setalux e i suoi protagonisti (7)
un po' di rassegna stampa... (8)

Catalogati per mese:
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017

Gli interventi più letti

Ultimi commenti:
Meraviglia Simo!Graz...
30/06/2017 @ 17:38:53
Di Loretta
Mi piace molto il tu...
09/02/2017 @ 07:05:18
Di Omar Vulpinari
Un piacevole impegna...
10/11/2016 @ 08:13:50
Di Moorow

Simona B. Lenic
Simona B. Lenic
Crea il tuo badge

diventa fan di Simona Lenic

Titolo
copertina (1)

Le fotografie più cliccate

Titolo
Ti piace questo blog?

 Fantastico!
 Carino...
 Così e così
 Bleah!





23/08/2017 @ 13:46:17
script eseguito in 109 ms